Ostia, sequestrati beni per 19 milioni al clan Spada

I militari del Comando provinciale della Guardia di Finanza di Roma hanno dato esecuzione a cinque decreti di sequestro di beni, emessi dalla sezione misure di prevenzione del Tribunale nei confronti di altrettanti esponenti di spicco del clan Spada, per un valore complessivo di quasi 19 milioni di euro.

Inoltre, martedì scorso a Vincenzo Spada, fratello del boss Carmine, è stata anche sequestrata la casa popolare che occupava la sua famiglia. Sulla porta di ingresso era stata posta una telecamera, al posto dello spioncino, con la quale si poteva controllare chi stava arrivando prima di aprire.

Condividi Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Inline
Inline