Biancaneve e la Cocaina: i sette nani e gli effetti della droga

Che la cocaina si chiamasse anche Biancaneve non è certo una novità. Quello che sorprende maggiormente è come anche gli stessi nani ed i loro nomi ricalcherebbero gli effetti che lo stupefacente produce sull'organismo.

A spiegare la nuova tesi è Mitchell Stephens, docente di Storia della televisione presso l'Università di New York.

Secondo il professore, in ognuno dei nomi dei 7 inseparabili compagni della principessa Disney si cela uno degli effetti tipici della cocaina:

  1. Cucciolo, in inglese Doopey, ovvero sfatto: si tratterebbe della prima sensazione avvertita a seguito dell'assunzione di cocaina, una sorta di spossatezza fisica e psichica.
  2. Brontolo, in inglese Grumpy, ossia irritabile. Il fastidio tipico dell'astinenza.
  3. Eolo, in inglese Sneezy, colui che fa starnuti. Come è noto, la cocaina provoca gravi problemi al setto nasale e alla gola.
  4. Gongolo, in inglese Happy quindi felice: inutile sottolineare l'effetto euforico che la cocaina provoca, in particolare dopo le prime assunzioni.
  5. Mammolo, nella versione Bashful, ossia schivo. Secondo il ricercatore, rappresenta il senso di disagio sociale che proviene dall'uso costante di cocaina, che induce il soggetto ad evitare i rapporti umani.
  6. Dotto, nella versione inglese Doc, è la rappresentazione della saccenza che consegue all'euforia, la volontà di dire sempre la propria convinti di sapere tutto, quasi si fosse "dottori".
  7. Pisolo, l'ultima fase della dipendenza da cocaina. Conosciuto in inglese come Sleepy, raffigura la stanchezza e i dolori che i tossicodipendenti avvertono quando ormai sono nel cosiddetto tunnel.
Condividi Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Inline
Inline