Pericolo Voyeurismo tecnologico: attenti all’Appendino Spia!

Di Francesco Stancapiano

 

A chi non è mai capitato di provare quella strana e fastidiosa sensazione di essere osservati, di non essere soli?

Nulla di paranormale, sia chiaro. Immersi come siamo nella tecnologia, spesso non comprendiamo che la stessa, da utile strumento che ci aiuta nella vita quotidiana, può facilmente diventare uno strumento di offesa e violazione della privacy.

Basta fare un giro sugli store digitali, per trovare ogni tipo di gadget in grado di soddisfare i palati dei moderni spioni: si va dai portachiavi-registratore, agli occhiali spia, fino piccolissime microcamere molto economiche ma di ottima fattura.

Di recente sono cresciute a dismisura le vendite di un oggetto apparentemente innocuo: un banale appendiabito da muro per camerini di prova, o spogliatoi.

Tale strumento è dotato di un piccolissimo foro (visibile), che nasconde al suo interno una microcamera con un microfono. Le batterie e la scheda di memoria sono sotto al vano di aggancio. L’angolo di ripresa della videocamera è posizionato leggermente al di sotto dei 90°, in modo da poter riprendere dall'alto verso il basso.

E, purtroppo, diverse notizie di cronaca confermano che tale strumento è già stato utilizzato per scopi non propriamente leciti, ma non si deve vivere nella paranoia di essere spiati ovunque ci si trovi.

Di sicuro male non fa, prestare attenzione ai piccoli particolari. Documentarsi e tenere alta l’attenzione per la propria sicurezza ed incolumità.

 

© Riproduzione riservata

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Inline
Inline