COMPORTAMENTO DEVIANTE E CORSO DI VITA. Interpretazione Teorica e Ricerca Longitudinale

Autori: Bruno Bertelli, Luca Mariotti

Casa Editrice: Franco Angeli

Pagine: 368

Prezzo 39 Euro

Questo volume rende conto, in modo ampio ed articolato, delle principali interpretazioni teoriche del comportamento deviante, elaborate nel corso degli ultimi due secoli. Tali elaborazioni teoriche rappresentano una base solida per cercare di spiegare, alla luce di nuove ricerche empiriche, la nascita e lo sviluppo della condotta deviante, del suo consolidarsi e trasformarsi in carriera deviante, o ancora del suo scomparire dalla vita di un soggetto.

Il libro è strutturato in due parti distinte ma interconnesse. La prima parte offre un quadro dei principali approcci teorici che hanno caratterizzato, nel tempo, il pensiero Socio-Criminologico e che rappresentano un riferimento imprescindibile per chi voglia comprendere gli aspetti di fondo in grado di influenzare l'eziologia delle condotte devianti. Nella seconda parte, vengono proposti i principali apporti che rientrano nel neo-paradigma della Developmental Life Course Criminology. Un paradigma teorico e di ricerca, in fase di costante elaborazione, il quale integra diverse teorie "classiche" e che è strettamente connesso ai risultati di indagini longitudinali sulla nascita e l'evoluzione dei comportamenti trasgressivi nel ciclo di vita.

Bruno Bertelli è professore associato, presso la Facoltà di Sociologia dell'Università degli Studi di Trento, dove insegna Sociologia della devianza. Autore di numerosi saggi, teorici e di ricerca, sulle tematiche della devianza, del controllo, del disagio giovanile, delle politiche di prevenzione e riabilitazione delle devianze sociali, per i nostri tipi ha pubblicato: Bertelli B. (a cura di) (1998), La pianificazione sociale. Teoria, metodi e campi d'applicazione; Bertelli B. (a cura di) (2007), Servizio sociale e prevenzione.

Luca Mariotti è componente del Gruppo interdisciplinare di ricerca "Juvenile Delinquency in Modern Towns" dell'Università di Münster (Istituto di Criminologia) e dell'Università di Bielefeld (Facoltà di Sociologia), dove ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in Sociologia. È autore di diversi saggi sulla devianza giovanile e sullo sviluppo dei comportamenti trasgressivi alla luce di ricerche longitudinali.

Condividi Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

1 Risposta

  1. L’ha ribloggato su stalkinghelpe ha commentato:
    per studiare il comportamento deviante..

Lascia un commento

Inline
Inline