Truffa Canone RAI, l’Agenzia delle Entrate lancia l’allarme

L’Agenzia delle Entrate con una nota ha messo in guardia i contribuenti contro un nuovo tentativo di truffa, che sta girando in rete in questi ultimi giorni.

Si tratta di una forma di Phishing che ha ad oggetto il "Canone Rai", o meglio la dichiarazione di non detenzione dell’apparecchio televisivo che permette ai cittadini, non in possesso di un televisore, di non pagare l’abbonamento annuale.

Nel comunicato stampa, diramato mercoledì 28 Dicembre 2016, si legge:

"Solo il sito dell’Agenzia delle Entrate (www.agenziaentrate.gov.it) consente la trasmissione telematica delle dichiarazioni di non detenzione del canone tv. L’invio della richiesta è gratuito: nessun tipo di pagamento è infatti dovuto dai contribuenti."

Il raggiro, nonostante sia semplice e rudimentale, riesce comunque a mietere molte vittime, soprattutto tra gli anziani e tra quelli che hanno meno dimestichezza con gli apparecchi informatici. Nella comunicazione via mail viene chiesto ai cittadini di pagare una somma di danaro per poter effettuare la dichiarazione di non detenzione della tv.

L'Agenzia delle Entrate, quindi, ha raccomandato ai contribuenti di non inserire informazioni personali né i dati della propria carta di credito in nessun sito che non sia quello ufficiale dell’Ente:

"Il rischio è quello di vedersi addebitato un primo importo e nei giorni successivi somme più consistenti, finché il titolare della carta non procede al blocco."

Se siete già stati colpiti dal raggiro o avete ricevuto una di queste false comunicazioni, avvisate subito le forze dell’ordine.

Condividi Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Inline
Inline