Roma, con la scusa del Terremoto finti tecnici del Comune derubano gli anziani

Dopo la scossa delle 7.40 dello scorso 30 ottobre, che ha provocato danni anche nella Capitale, sono state tantissime le segnalazioni pervenute alle Forze dell'ordine da parte di cittadini che hanno ricevuto la visita di uomini che, spacciandosi per tecnici comunali con tanto di tesserino falso, con la scusa di controllare eventuali lesioni al palazzo gli hanno svaligiato casa.

Vittime predilette dei delinquenti gli anziani che vivono soli, in ansia per le condizioni strutturali della propria abitazione.

Al momento sono soprattutto quattro le zone interessante dal fenomeno: i Castelli romani, le aree del Tiburtino, del nuovo Salario e del Casilino.

Anche la Federconsumatori ha consigliato a tutti gli abitanti di Roma, e soprattutto delle zone colpite dal sisma, di fare molta attenzione:

"Dopo le recenti scosse, che in questi giorni stanno mettendo in ginocchio il centro Italia, molti sono stati gli aiuti umanitari, economici da parte di tutto il Paese. Non manca però – osserva l’associazione dei consumatori – chi tenta di approfittare della drammatica situazione che molte famiglie stanno vivendo. I giungono segnalazioni relativamente a tentativi di furto da parte di cittadini che si spacciano per falsi ingegneri o tecnici incaricati di verificare lo stato delle abitazioni in seguito alle scosse. Queste persone si presentano con tesserini del Comune falsi. Invitiamo i cittadini a non aprire a nessuno e in caso di necessità di contattare le Autorità competenti".

Condividi Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Inline
Inline