PSM pistol – Pistolet Samozaryadny Malogabaritny

La PSM è stata la pistola in dotazione agli agenti del KGB fin dagli anni 70 dello scorso secolo, è stata concepita come arma da difesa caratterizzata da dimensioni estremamente contenute.

Le soluzioni meccaniche della pistola non sono un progetto russo originale, ma una rivisitazione Made in URSS della tedesca Walther PPK.


La sigla sta a indicare le dimensioni molto limitate: in sostanza, infatti, la PSM ha gli stessi ingombri della PPK solo con uno spessore assai più limitato.

In Italia, causa il munizionamento molto difficile da reperire, l’arma è relegata alla sfera del mero collezionismo.

DATI TECNICI

Tipo di arma

Pistola semiautomatica
Peso 460 grammi scarica
Lunghezza 155 mm
Altezza 117 mm
Lunghezza canna 85 mm
Calibro 5,45 x 17,8 Soviet
Tipo munizioni 5.45 × 18mm
Azionamento A massa battente - Blowback
Velocità alla volata 317 m/s
Alimentazione

Caricatore rimovibile da 8 colpi

Sicura

Manuale
Organi di mira

Tacca di mira regolabile, mirino  a lama

 

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Inline
Inline