Em Railgun, il micidiale Cannone Elettromagnetico della Marina militare USA

Di Francesco Stancapiano


Come dimenticare il famoso gioco sparatutto DOOM? Futuro apocalittico, mostri orrendi frutto di mutazioni genetiche e un enorme arsenale futuristico da usare per uccidere i mutanti.

E se qualcosa di quel futuro fosse già tra noi? Speriamo non i mutanti ! Cosa che ormai è divenuta realtà è il Cannone elettromagnetico della Marina Militare statunitense, arma micidiale, mai vista prima, che non usa gas propellenti per sparare proiettili ma pura forza energetica creata da campi elettromagnetici.

La ricerca è finita e il fantascientifico cannone è pronto a sparare, Em Railgun sarà messo alla prova nei test balistici della Us Navy. La notizia è ufficiale e la Marina americana ha declassificato immagini e video che mostrano il lanciatore in azione.

Il cannone elettromagnetico, prodotto da BAE Systems, non ha bisogno di polvere da sparo e sostanze chimiche. L’energia elettrica ad alta intensità scorre su due binari paralleli ed è in grado di generare forza elettromagnetica tale da sparare proiettili a velocità finora inimmaginabile, tra i settemila e i novemila chilometri orari, fino a 185 chilometri di distanza.

Il potenziale distruttivo dell’arma dipende ovviamente dalla massa dell’ogiva. L’energia elettromagnetica prodotta dal cannone della BAE Systems è di ben 32 megajoule, sufficiente per imprimere al proiettile una velocità compresa tra 4500 e 5600 mph ed una portata compresa tra 50 e 100 miglia nautiche. Prendiamo ad esempio una autovettura di una tonnellata che viaggia a 160 km/h, sprigionerà una forza di 1 megajoule.

Ma come funziona esattamente il cannone elettromagnetico ?

Un forte campo elettromagnetico verrà generato all'interno della camera di scoppio e, passando in una spirale conduttiva, genererà una forza di espulsione mai vista prima. Non sarà un'arma Terra-Terra, ma sarà installato su incrociatori e portaerei. Potrà quindi colpire obiettivi a 380 km di distanza.

Il vantaggio di questa arma futuristica non è solo la potenza di fuoco, ma è anche economico. L’ogiva utilizzata sprigiona una potenza superiore dei missili Tomahawk e cosa anche molto meno: 20,000 dollari a fronte di 1,200.000 dollari di un missile. Al punto massimo di funzione, potrà sparare oltre 10 proiettili al minuto.

Addio alle guerre di trincea. Le operazioni belliche si spostano su fronti sempre più remoti, con armi sempre più precise, cercando di portare a zero i famigerati danni collaterali.

I videogame diventano realtà.

© Riproduzione riservata
Condividi Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email

Nessun commento ancora

Lascia un commento

Inline
Inline