Archivi categoria : Storia Criminale

10 Giugno 1981 – Alfredo Rampi, detto Alfredino, cade in un pozzo artesiano in via Sant’Ireneo

Intorno alle 19:00 di mercoledì 10 Giugno 1981 Alfredo Rampi, detto Alfredino (nato a Roma l'11 aprile 1975), cade in un pozzo artesiano in via Sant'Ireneo, in località Selvotta, una piccola frazione di campagna vicino a Frascati, situata lungo la via di Vermicino, che collega Roma sud a Frascati nord. Dopo quasi tre giorni di…
Per saperne di più

Kamikaze giapponesi e Attacchi Terroristici

Di Nunzia Procida   La parola Kamikaze (crasi di due termini giapponesi: Kami che significa “Dio” e kaze che significa “vento, tempesta”) viene utilizzata per la prima volta per indicare l’attacco sferrato dall'esercito giapponese contro le navi alleate nel fronte del Pacifico alla fine della Seconda Guerra Mondiale. Tutte le azioni – circa 4.000 – furono realizzate in meno di un anno,…
Per saperne di più

12 cose da sapere sulle Foibe

Il ricordo delle foibe che ancora divide l’Italia è uno degli episodi più drammatici e sconosciuti della seconda guerra mondiale. Ecco 12 cose da sapere per farsi un'idea in occasione della giornata del ricordo 2018. CHE COSA SONO LE FOIBE  Le foibe tecnicamente sono le cavità naturali presenti sul Carso. Il nome (foiba) è un termine…
Per saperne di più

23 Settembre 1985 – Giancarlo Siani viene ammazzato in un agguato di camorra

Il 23 settembre 1985, appena giunto sotto casa a bordo della sua Citroën Méhari, il giornalista Giancarlo Siani viene ucciso a colpi di pistola. L'agguato avviene verso le 20.50 in Piazza Leonardo - Villa Majo, nel quartiere napoletano dell'Arenella. A sparare sono due killer della camorra, Siani viene colpito alla testa 10 volte da due pistole…
Per saperne di più

12 Settembre 1977 – Steve Biko, attivista anti-apartheid, muore a causa delle percosse della polizia

Il 18 Agosto 1977 Stephen Bantu Biko, attivista sudafricano anti-apartheid, viene arrestato e rinchiuso nel carcere di Port Elizabeth per un mese e sei giorni. Nella stanza del Commissariato 619, viene sottoposto a interrogatori e torture di ogni tipo, compresi forti colpi alla testa, per circa 22 ore. L'11 Settembre 1977 la polizia decide di trasferirlo al carcere di Pretoria, munito di una struttura sanitaria.  Il giorno seguente,…
Per saperne di più

Inline
Inline