Archivio mensile : febbraio 2017

Località “Cinque Vie”, Luca Ronza uccide a colpi di pistola Nicola Grassia

Di Ferdinando Terlizzi   Con rapporto del 3 agosto 1954, i carabinieri riferivano che il 28 luglio verso le ore 15.45 era stato rinvenuto in località Cinque Vie, nei pressi della linea ferroviaria "Napoli-Piedimonte d’Alife", il cadavere di tale Nicola Grassia, abitante nella vicina Ducenta. Il cadavere, coperto da una giacca di velluto pietosamente messagli addosso…
Per saperne di più

Forense mexicano logra lo imposible: Identificar cuerpos putrefactos

  "No revivo a los muertos, mi trabajo está muy lejos de eso" advierte el médico forense, Alejandro Hernández Cárdenas, quien desarrolló una formula única en el mundo, la cual es capaz de agilizar la identificación de los cadáveres que han quedado irreconocibles por las múltiples formas de violencia que ejerce el crimen organizado o por…
Per saperne di più

La storia dei “Falchi”, sezione della Squadra Mobile della Polizia terrore di tutti i criminali

Di Francesco Stancapiano   Napoli, 1974. La guerra di camorra imperversa e con essa aumenta la microcriminalità. Da città turistica internazionale, il capoluogo partenopeo diventa un vasto territorio criminale. I budelli della città antica, offrono riparo sicuro ai piccolo criminali, agli scugnizzi. La popolazione spesso è connivente, quindi poco propensa a collaborare con la giustizia.…
Per saperne di più

Omicidio Rosboch: sì alla perizia psichiatrica per Gabriele Defilippi

Di Cristina Casella   Ad un anno dalla barbara uccisione di Gloria Rosboch, è iniziato ad Ivrea il processo che vede imputati Gabriele Defilippi, ex allievo della professoressa, e Roberto Obert, amico e amante del giovane 23enne. Davanti al gup sono comparsi anche la madre del Defilippi, Caterina Abbattista,  accusata di concorso in omicidio, ed Effisia…
Per saperne di più

Inline
Inline